SBIANCAMENTO dei denti: falsi miti e indicazioni

Cos’è lo sbiancamento dei denti

Lo sbiancamento dei denti è un trattamento professionale che si effettua in presenza di alterazioni del colore dello smalto causate da diversi fattori:

  • il fumo sicuramente è la causa più comune del cosiddetto “ingiallimento” dei denti

Causa l’insorgenza di macchie tendenti al nero sulla superficie dei denti. La loro estensione dipende non solo dall’intensità del fumo ma anche dalla presenza di placca e tartaro sui quali aderiscono i componenti del fumo. Mantenere costante un’eccellente igiene orale infatti riduce notevolmente l’insorgenza di queste macchie, che una volta presenti però non è possibile rimuovere con lo spazzolino.

  • pigmentazioni dovute all’assunzione di alcuni alimenti o bevande (caffè, vino rosso, tè, liquirizia ecc.)
  • alcuni farmaci come le tetracicline (una classe di antibiotici), possono alterare il colore dello smalto
  • fluorosi o ipoplasia dello smalto: due condizioni che determinano la formazione di aree dello smalto più opache e più bianche

Indicazioni

Essendo un trattamento esclusivamente estetico, si può eseguire solo in assenza di placca e tartaro, carie, ipersensibilità, gengivite o altre patologie.

In condizioni di salute orale, tutti i pazienti di età adulta possono sottoporsi a questo trattamento professionale.

Falsi miti

Lo sbiancamento dei denti è un trattamento assolutamente sicuro, che non compromette la salute dei denti purché si rispettino le corrette indicazioni.

Diffidare dall’utilizzo di prodotti economici (dentifrici sbiancanti, gel, ecc.) oppure “rimedi fai da te” (bicarbonato di sodio) che sono totalmente inefficaci e inoltre possono causare delle lesioni allo smalto che indeboliscono i denti e possono creare problemi di ipersensibilità e un maggiore rischio di insorgenza della carie.

Questi prodotti inoltre: non contengono le componenti sbiancanti che invece i prodotti professionali possiedono, di conseguenza non hanno alcun effetto o hanno un effetto molto limitato nel tempo; sono altamente abrasivi quindi danneggiano i denti; in assenza della supervisione di un professionista si rischia di utilizzare il prodotto erroneamente.

Un altro argomento molto discusso è il colore dei denti.

Il colore naturale dei denti non è il bianco abbagliante tipico delle pubblicità.

E’ il risultato dell’interposizione dello strato di smalto che è traslucido e della dentina sottostante che invece è tendente al giallo. Si possono manifestare quindi diverse sfumature, che conferiscono ai denti una tonalità più o meno bianca.

Consigli del dentista

Con il tempo, igiene orale, alimentazione e fumo possono modificare il colore dei nostri denti, ecco perché è importantissimo seguire questi pochi e semplici consigli:

 

Presso lo “Studio Dentistico Emanuele” è possibile eseguire il trattamento di sbiancamento dei denti.


Che sia per un problema o un controllo PRENOTA la tua visita presso il nostro studio di Palermo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *